31.07.2019

Medienmitteilung

I giovani svizzeri partecipano alle Olimpiadi Internazionali della Chimica

Dal 21 al 30 luglio 2019 hanno avuto luogo a Parigi le Olimpiadi Internazionali della Chimica. Quattro talenti chimici svizzeri dei cantoni Ticino, Argovia e Vallese hanno messo in valigia i loro camici da laboratorio e si sono diretti verso la capitale francese.

Da sinistra a destra: Alain Pfammatter, Matthieu Mottet, Kevin Denz, Daniel Gardini, Jasmin, Patrik Willi, Lukas Lüthy, Moreno Inauen, Jasmin Frei.

Fonti grafiche: Olimpiadi Svizzere della Chimica

La squadra svizzera all’arrivo a Parigi.

Fonti grafiche: Olimpiadi Svizzere della Chimica

Sperimentare con una vista sulla Torre Eiffel.

Fonti grafiche: Media46

Umore dopo l’esame teorico.

Fonti grafiche: Media46

La delegazione parla delle esperienze dell'IChO alla cena di chiusura.

Fonti grafiche: Olimpiadi Svizzere della Chimica

  • Kevin Denz, Berufsschule Aarau, AG

  • Jasmin Frei, Kantonsschule Wettingen, AG

  • Moreno Inauen, Collegio Papio, TI  

  • Alain Pfammatter, Berufsfachschule Oberwallis Visp, VS

 

Nella competizione nazionale, gli studenti della formazione professionale Kevin e Alain, la studentessa cantonale Jasmin e Moreno Inauen del Collegio Papio di Ascona hanno prevalso contro 271 appassionati di chimica. Ora hanno potuto competere a Parigi con i giovani di 80 paesi: una dura competizione per la squadra svizzera, che quest'anno non ha ricevuto una medaglia.

 

Sperimentare con una vista sulla Torre Eiffel 

Le prestazioni dei partecipanti sono state valutate sulla base di un esame teorico e pratico.  Entrambi sono durati cinque ore ciascuno e comportavano per gli adolescenti dei problemi chimici impegnativi.  Nell'esame sperimentale, i partecipanti dovevano tenere a mente le conoscenze, la risoluzione creativa dei problemi e la sicurezza.  Prima dell’esame sono stati informati in dettaglio sulle normative - senza pantaloni lunghi e occhiali non è stato permesso a nessuno di entrare in laboratorio. Ma l'atmosfera dello stato ospitante è rimasta evidente anche durante gli esami: un compito riguardava il contenuto di ferro del vino e da alcune finestre del laboratorio si poteva persino vedere la Torre Eiffel.

 

Chimica, turismo e nuovi amici da paesi lontani

Nei giorni senza esami, i giovani hanno potuto visitare attrazioni come il Louvre o il Palazzo di Versailles o ascoltare lezioni e scoprire il Museo della Scienza di Parigi "Palais de la Découverte".  Oltre al turismo e all'istruzione, c’è stato anche il tempo libero per prepararsi un po’ insieme agli esami, rilassarsi svolgendo spontaneamente yoga e conoscere persone di tutto il mondo durante un picnic.  Tutto ciò ha reso le Olimpiadi Internazionali di Chimica del 2019 un'esperienza unica per la delegazione svizzera, anche senza aver vinto una medaglia.

Le Olimpiadi delle Scienza promuovono i giovani, suscitano il talento scientifico e la creatività, e dimostrano che la scienza è emozionante. Ogni anno si svolgono nove Olimpiadi: workshop, campi, esami e concorsi per oltre 4.000 talenti in biologia, chimica, geografia, informatica, matematica, filosofia, fisica, robotica e economia.

Links

 

Contatto

Mercoledì, 31.7. 2019

Lara Gafner

Wissenschafts-Olympiade
Universität Bern

Hochschulstrasse 6

3012 Bern

+41 031 631 51 87

lara.gafner(at)lehre.unibe.ch

 

Da lunedì, 5.8. 2019

Mirjam Sager

Kommunikationsbeauftragte

Wissenschafts-Olympiade
Universität Bern

Hochschulstrasse 6

3012 Bern

+41 031 631 51 87

m.sager(at)olympiad.ch 

Altri articoli

Fisica

Risultati del 2. turno 2021

Il 13 gennaio, 55 alunne e alunni hanno gareggiato per l'accesso alla finale delle Olimpiadi svizzere della Fisica. L'esame online, durato tre ore, comprendeva compiti entusiasmanti nei campi della meccanica, delle onde e della termodinamica.

Filosofia

First round 2020/2021

146 young philosophers submitted their essays for first round of the 2020/2021 Swiss Philosophy Olympiad.

Associazione

Das Olympiaden-Jahr 2019/2020 – Ein Rückblick in Zahlen

3'858 Jugendliche begeistern sich für die Wissenschafts-Olympiade und nehmen an einer ersten Runde der neun Disziplinen teil. Welcher Kanton, welche Schule schickte am meisten Talente?

Informatica

Silber und Bronze für junge Schweizer an Internationaler Informatik-Olympiade

Vom 13. bis 19. September fand die Internationale Informatik-Olympiade (IOI) statt. Jugendliche aus über 80 Ländern programmierten um die Wette. Mit dabei waren vier Schüler aus der Schweiz, von denen zwei auf dem Siegerpodest landeten.

Economia

Schweizer gewinnt Bronze an der Internationalen Wirtschafts-Olympiade

Was soll eine Covid-19-Impfung kosten? Wie investiere ich richtig? Mit solchen Fragen beschäftigten sich die Schweizer Teilnehmenden an der diesjährigen Internationalen Wirtschafts-Olympiade, kurz IEO. Vom 8. bis 13. September verbrachten die vier Talente eine Woche an der Universität Bern, um gemeinsam die virtuellen Prüfungen anzutreten.

Informatica

Schweizer Informatik-Talent gewinnt Bronzemedaille in Ungarn

Vom 23. bis 29. August fand in Nagykanizsa, Ungarn die Zentraleuropäische Informatik-Olympiade statt. Über 50 Jugendliche aus 13 Ländern nahmen teil – einige aus der Ferne, andere vor Ort. Die vier Sieger der Schweizer Informatik-Olympiade stiegen in den Nachtzug, um in Ungarn um die Wette zu programmieren.